Co.N.A.P.I. si prepara alla Fase 2

Confederazione Nazionale Artigiani e Piccoli Imprenditori

La curva epidemiologica del Coronavirus ha cominciato a decrescere lasciando intravedere orizzonti cautamente ottimistici sull’evoluzione dell’emergenza che ha interessato l’Italia in questo periodo. Per il nostro Paese questo andamento confortante sembra essere il preludio alla FASE 2 dell’emergenza Coronavirus, quella della convivenza con il virus che sarà effettuata in due step, sia pure con la massima cautela. Il lockdown attuale è stato imposto fino al 13 aprile, e se l’andamento decrescente della curva sarà confermato, dovrebbe essere varato entro sabato un nuovo DPCM che dovrebbe allentare, dalla prossima settimana, le restrizioni fin qui attuate. Nell’ottica dell’inizio della ripresa delle attività lavorative, dovrebbe limitare la ripresa ad alcune delle attività produttive classificate a «basso rischio» nella mappa commissionata da Palazzo Chigi all’Inail e al comitato tecnico-scientifico, che specificherà le adeguate misure di protezione e di distanziamento sociale per ognuno dei tre livelli di pericolo individuati. Mentre per quanto riguarda i cittadini, per riprendere a spostarsi e ad uscire di casa bisognerà attendere almeno l’inizio di maggio. Sarà comunque un processo che si annuncia lento e graduale.

Per far tornare in attività imprese, aziende e studi professionali, le misure di sicurezza dovranno prevedere il minimo di affluenza negli uffici. Ecco perché bisognerà continuare a privilegiare lo smart working mentre per chi va in sede si dovranno prevedere turni alternati divisi per orario o fasce giornaliere. Su autobus e metropolitane i passeggeri dovranno viaggiare distanziati, quasi certamente a file alterne. I ristoranti, quando riapriranno, dovranno garantire due metri di distanza tra i tavoli per consentire il passaggio dei camerieri.

E questo certamente prevederà l’obbligo per i lavoratori che hanno contatti con il pubblico di indossare guanti e mascherine. Dispositivi che anche i cittadini dovranno avere sempre con sé in modo da poterli utilizzare quando si trovano con altre persone o devono entrare nei negozi.

Co.N.A.P.I., in preparazione alla FASE 2, ha chiuso importanti accordi con fornitori certificati e affidabili di mascherine, guanti, igienizzanti e tutto ciò che servirà alle aziende quando finalmente potranno ripartire per tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratori.

Per informazioni scrivere all’indirizzo e-mail: fondosolidale@conapinazionale.it

Condividi su
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Torna su